Gatti tra culto, persecuzione e compagnia - sia in solitudine che in abbandono

I gatti sono noti per la loro tendenza solitaria, eppure durante la pandemia hanno dimostrato di essere compagni leali nei momenti di solitudine o abbandono.



Qual è la differenza tra solitudine e abbandono, e dove sta il confine tra le due?


La solitudine è lo stato in cui si è soli e impegnati con se stessi, lontano da altri esseri umani, in isolamento per scelta o per circostanze. La solitudine limita le distrazioni esterne che possono portare a più tempo per la contemplazione, la scoperta di sé, l'introspezione, la crescita personale e spirituale.


La solitudine migliora la creatività perché libera la mente dalle distrazioni quotidiane, dal rumore e dagli input ridondanti. Il cervello può concentrarsi sul silenzio, espandersi ed esplorare il pensiero laterale e il problem solving fuori dagli schemi.


Come disse il poeta William Wordsworth "la beatitudine della solitudine": la tranquilla contemplazione che permette a una persona di riflettere e comprendere le proprie emozioni, specialmente se questa risposta emotiva è vissuta nella bellezza della natura, che può portare a esperienze trascendenti.


La famosa frase di Wordsworth nella sua poesia Daffodils riflette il messaggio dell'autore che la Natura e la sua bellezza rendono l'uomo felice quando è triste, superando così i sentimenti di tristezza.

In questa poesia sulla solitudine e la tristezza, la Natura pulisce la nostra anima. Il poeta si sente solo, ma quando ripensa ai narcisi che "danzano" come raffigurati nella bellezza della Natura, si trova ad essere felice.


La solitudine, d'altra parte, è un sentimento di tristezza o ansia quando si è soli ma si desidera la compagnia. La solitudine può plasmare la propria personalità, e quando diventa cronica, la solitudine influisce sulla salute generale e sulla salute mentale.


Una barriera invisibile tra una persona e il suo bisogno di interazione inizia a sollevarsi quando l'esperienza della solitudine è prolungata, poiché il bisogno di relazioni sociali gratificanti non è soddisfatto. Eppure, anche nelle relazioni o nei contesti sociali attivi ci si può sentire soli soprattutto quando non c’e’ cura e attenzione o non si viene compresi. Una persona sola in una folla indaffarata.


Diventa un circolo vizioso. Sentirsi soli influenza la salute mentale, la salute mentale rende qualcuno solo. Affermazioni spesso sentite: 'Mi sento solo' - 'Sono solo'. La difficoltà di impegnarsi in attività quotidiane che coinvolgono le persone può portare a una mancanza di contatto sociale significativo... 'Meglio soli che male accompagnati'... dà peso all'importanza della compagnia significativa.


Ed ecco i nostri amici felini, i loro miagolii e le loro fusa.


Bastet è la dea egizia con la testa di gatto e un corpo femminile snello. È la dea della casa, della domesticità, del segreto femminile, del piacere, della fertilità, del parto e dei gatti. La natura feroce di Bastet, dovuta al fatto che originariamente era una leonessa selvaggia, fu migliorata dopo l'addomesticamento del gatto intorno al 1500 a.C., che vide il suo aspetto trasformarsi in un gatto addomesticato. Si credeva che Bastet fosse in grado di sconfiggere tutte le minacce degli spiriti maligni e delle malattie contagiose.



La venerazione di Bastet come una delle divinità più onorate nell'antico Egitto si è evoluta attraverso le dinastie, e ai giorni nostri Tell Basta in Egitto è un sito archeologico dove il grande Tempio di Bastet è dedicato a lei.



Nel corso della storia si è creduto che i gatti fossero più in sintonia con certe aure rispetto ad altri animali. I gatti reagiscono alle persone e si comportano in circostanze sorprendenti e insolite. Percepiscono le presenze. Infondono la casa con tranquillità e un senso di pace quando sono in giro, riducendo lo stress negli esseri umani. Hanno poteri di guarigione, la cui correlazione con la rigenerazione dei tessuti è stata studiata scientificamente poiché i gatti fanno le fusa ad una frequenza di 26 Hert, che è anche la frequenza usata nelle terapie vibrazionali dagli scienziati per promuovere la rigenerazione dei tessuti. I gatti sono guaritori.


Tutto ciò farà piacere ai nostri lettori amanti dei gatti... ma che dire degli altri che attraverso il folklore sono d'accordo che i gatti portano sfortuna, specialmente quelli neri? Per quanto riguarda i gatti grigi, il più famoso - Grimalkin - è presente nel Macbeth di Shakespeare, dove aiuta le tre streghe a guardare nel futuro di Macbeth. Scusate - ma per quanto mi riguarda - questa è più fama e fortuna che sfortuna, poiché essere parte di una delle opere letterarie più celebrate della storia, è certamente degno di nota. Anche se io sono di parte, perché sono una grande fan della letteratura e un’ altrettanta grande fan dei gatti!


Mistico e gatti vanno di pari passo, lo spiritismo e la profondità dei loro occhi sono passati dall'essere celebrati all'essere perseguitati nel primo cristianesimo. Gatti neri, donne con una lunga criniera nera... tutto nello stesso calderone della stregoneria. Ahimè! Ho avuto un gatto nero con occhi gialli brillanti per diciotto anni della mia vita, e sono stata 'benedetta' dalla natura con una lunga criniera di capelli scuri...



Stregoneria o non stregoneria, ho goduto della compagnia dei gatti per tutta la mia vita. Li ho osservati e ho imparato molto sul loro approccio zen alla vita. Mangiano quando hanno fame. Riposano quando sono stanchi. Possono mantenere un'attenzione prolungata. Le loro fusa diffondono la calma nell'ambiente circostante. I gatti sono sempre coscienti di ciò che succede, anche quando dormono con un occhio aperto... vivono nel presente. L'indipendenza dei gatti è ben nota e celebrata, il che va di pari passo con il loro basso ego che non ha problemi a presentarsi alla tua porta per avere cibo e riparo. Forse, noi umani dovremmo dare un'occhiata più da vicino alla vita dei gatti.


La capacità dei gatti di percepire l'energia e qualsiasi cambiamento in essa li rende potenti compagni di meditazione. Abbiamo sentito molto - specialmente in questi tempi di pandemia - a riguardo del grande aiuto che si può trarre dalla consapevolezza e dal vivere nel presente. Durante quest'ultimo anno abbiamo tutti vissuto una situazione in cui le parole "piani futuri" hanno preso un'altra dimensione. Siamo stati costretti - che ci piaccia o no - a vivere nel presente. Ma siamo stati anche costretti a vivere in casa, in famiglia, in coppia o da soli in solitudine e/o tristezza a seconda dell'esperienza individuale.


Una tristezza profonda e costante che viene da dentro, utilizzando meccanismi di difesa come la compartimentazione per sopravvivere, rinchiudendo le paure, l'ansia, le proprie emozioni solo per concentrarsi sui bisogni urgenti per sopravvivere, o la chiusura delle emozioni lasciando prevalere la razionalizzazione, al fine di risolvere le questioni urgenti. Questo è vivere nel momento con un tocco di sopravvivenza (se non negativo). Il gatto vive nel momento con la consapevolezza di se stesso e dell'ambiente circostante.


Lottare contro la co-dipendenza psicologica di dover essere in una relazione, o con amici, per evitare di sentirsi soli è stato un altro problema pandemico emerso. Alcune persone non possono stare da sole. Tuttavia, le persone possono cogliere questa opportunità come un momento per scavare nelle loro fonti interiori più profonde, per quanto scarse possano essere, fare il punto su di esse, e cercare di fare del proprio meglio per nutrirle, rafforzarle anche attraverso il potere di guarigione del silenzio. Più a lungo si pratica, più si diventa sintonizzati. Anche in sintonia con gli animali che vivono con noi, che iniziano a percepire la nostra energia "animale" più in sintonia con il flusso naturale. Meno distrazioni, meno rumore, meno "fuori" e più "dentro", e speriamo più in pace con noi stessi.


Sto guardando in alto, sopra lo schermo e vedo il gatto che mi fissa come una sfinge, in quel modo che solo i gatti sanno fare... mi chiedo cosa stia pensando di me...



Grazia Giuliani

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti