Urgente bisogno di fare pace con la Natura

La Natura, la Creazione, la Madre Terra, chiamatela come volete, se continuiamo a distruggerla, alla fine sarà lei a distruggere noi. Questo è ciò che sta accadendo e siamo invitati a riconoscerlo, ad agire e a riconciliarci.


Immagine de UNEP


In un mondo che si sta riscaldando, dove la temperatura dell'Artico sta aumentando al doppio del tasso medio del resto del pianeta, tempeste implacabili che si ripetono più spesso e più vigorosamente portando distruzione e morte, una pandemia diffusa di virus che normalmente colpiscono il regno animale, che è stato costantemente disturbato dalla perdita del suo habitat naturale a causa della deforestazione che avviene in Asia, Africa, America Latina - il messaggio non potrebbe essere più chiaro.


Perché un'ampia fascia della popolazione del nostro pianeta non stia ancora ascoltando, sembra non essere comprensibile. Come se non venissero influenzati da qualcosa che si manifesta quotidianamente.


Il 18 febbraio un nuovo dossier è stato lanciato ufficialmente dal Programma Ambientale delle Nazioni Unite. Making Peace with Nature è un progetto scientifico per affrontare le emergenze del clima, della biodiversità e dell'inquinamento. Tutte le parti della società sono chiamate a farsi carico delle trasformazioni necessarie per un futuro sostenibile. In realtà, vorrei riformularlo: per il nostro futuro sostenibile.



L'enfasi sul consumo e su come questo viene gestito nei paesi più "avanzati", lo spreco di quelli che in alcune parti del mondo sono considerati "bisogni" sono diventati sempre più evidenti, e questi due temi sono stati sottolineati anche nell'ultimo dossier delle Nazioni Unite.


Sono state elaborate delle raccomandazioni che rafforzano ciò che è stato detto in molte occasioni, forse nella speranza che come il 2020 è stato considerato un disastro per l'umanità, il 2021 possa essere visto e vissuto attivamente come l'anno in cui l'umanità fa i conti con la realtà e fa pace con la Natura.



Quante volte abbiamo tutti sentito dire quanto segue?


Riconoscere i legami tra il cambiamento climatico, il degrado della terra, l'acqua, l'oceano, l'inquinamento dell'aria e la perdita di biodiversità.


Necessità di investire in tecnologie a bassa emissione di carbonio e rispettose della natura.


Uso più efficiente dell'acqua.


Produrre cibo senza distruggere foreste, habitat naturali e degradare il suolo.


Includere i costi ambientali e sociali delle nostre attività nei prezzi di beni e servizi.


Rendersi conto della connessione tra la salute umana e gli ecosistemi sani, e comportarsi di conseguenza.


Queste sono alcune delle principali raccomandazioni contenute nel programma delle Nazioni Unite Make Peace with Nature.


I nostri modelli di comportamento, di consumo e, ampiamente, di economia devono cambiare. Possiamo iniziare dalle piccole cose che tutti possono fare.


Ho letto molto sul cambio climatico. Ho partecipato a marce. Poi mi sono detta: "Devi cambiare di più le tue abitudini". Mi sono chiesta cosa posso fare di più dalla pratica quotidiana del riciclare, raccogliere i rifiuti che incontro per strada, ridurre lo spreco di cibo... Negli ultimi due mesi, ho cambiato una delle mie routine quotidiane, per cui la sera accendo solo la luce di una piccola abadjour nella stanza dove passo il mio tempo prima di ritirarmi a letto. Oltre a creare un'atmosfera meravigliosa che conduce al rilassamento e a un ambiente calmo, aiuta a ridurre il consumo di elettricità. Il resto della mia dimora è buio, perché non c'è bisogno di tenere altre luci accese. Può sembrare un esempio sciocco, o poco pratico in alcune famiglie indaffarate, e certamente non sto imponendo la mia scelta a nessuno. Tuttavia, è una piccola abitudine che ho sviluppato consapevolmente, che può essere moltiplicata per decine, migliaia, milioni.


Tutti possiamo pensare a qualcosa di superfluo nella nostra vita quotidiana, e cominciare a farne a meno per avere un piccolo impatto individuale che contribuisca a quello collettivo, di cui c'è tanto bisogno.


Quanti altri dossier dobbiamo ricercare, compilare, pubblicare, leggere? L'evidenza è vissuta ogni giorno da ognuno e da ciascuno di noi. Si dice che un piccolo gesto fa molta strada. Invito i nostri lettori, membri e collaboratori a presentare il piccolo gesto che hanno deciso di fare quotidianamente, settimanalmente, al proprio ritmo per contribuire a fare pace con la Natura.


Vi prego di inviare le vostre abitudini con una foto, se lo desiderate, e saranno pubblicate sul nostro Instagram. Essere creativi e originali nell'aiutare a fare pace con la Natura può essere una sfida divertente che affrontiamo con noi stessi, e contribuire in modo proattivo al benessere del pianeta.


Non vedo l'ora di leggervi. Email: info@flavoured.it o dm @flavoured.it.


Grazia Giuliani.


Link al rapporto: https://www.unep.org/resources/making-peace-nature

Fonte: UNEP

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti